lunedì 5 maggio 2008

LA SCHEDATURA DEI LIBRI

Gli studenti devono scrivere e postare, corredandolo di descrizione, indice (o track list, o elenco contenuti speciali, nel caso di CD o DVD), parole chiave, classificazione, motivazioni all’acquisto una scheda accompagnata da recensione di un proprio libro (o album, o DVD) preferito, prendendo come spunto www.anobii.it

27 commenti:

Onitram ha detto...

Dream Theater
Metropolis Part II: Scenes from a memory.

Metropolis Part II SFaM, uscito nel 1999, è il 5 album in studio dei Dream Theater.
L' album è un Concept incentrato sulla sotria di Nicholas e la scoperta della sua vita precedente, vissuta tra amore infedelta e assassini, come Victoria Page.
Quest' opera raggiunse il 95esimo posto nella "the greatest 100 guitar albums of all time" del giornale Guitar World nell ottobre del 2006.


TRACK LIST

Act 1

1. "Scene One: Regression" (music and lyrics by Petrucci) – 2:06
2. "Scene Two: Part I. Overture 1928" (Dream Theater, instrumental) – 3:37
3. "Scene Two: Part II. Strange Deja Vu" (Dream Theater, Portnoy) – 5:12
4. "Scene Three: Part I. Through My Words" (Petrucci) – 1:02
5. "Scene Three: Part II. Fatal Tragedy" (Dream Theater, Myung) – 6:49
6. "Scene Four: Beyond This Life" (Dream Theater, Petrucci) – 11:22
7. "Scene Five: Through Her Eyes" (Dream Theater, Petrucci) – 5:29

Act 2

8. "Scene Six: Home" (Dream Theater, Portnoy) – 12:53
9. "Scene Seven: Part I. The Dance of Eternity" (Dream Theater, instrumental) – 6:13
10. "Scene Seven: Part II. One Last Time" (Dream Theater, LaBrie) – 3:46
11. "Scene Eight: The Spirit Carries On" (Dream Theater, Petrucci) – 6:38
12. "Scene Nine: Finally Free" (Dream Theater, Portnoy) – 11:59



CLASSIFICAZIONI

prezzo: 9.90 euro
Categoria: Rock, Heavy Metal, Progressive
Etichetta: Eastwest records
Anno: 1999
Tempo: 77 Minuti
N. cd: 1

PAROLE CHIAVE

Scenes from a memory victoria nicholas miracle sleeper spirits carries on fatal tragedy dream thater

RECENSIONE

Dopo la mezza delusione di "Falling into infinity", nel 1999 i Dream Theater tornano a farci sognare
con un concept album fantastico sia dal punto di vista melodico che da quello tecnico.
I cinque ragazzi di New York suonano in perfetta sincronia tessendo cosi la storia della giovane
Victoria, che rivive nella mente di Nicholas(sua rincarnazione), quando costui si confida con uno psicanalista,
il quale si scoprirà far parte del suo passato.
Un racconto che diviene una vera e propria opera rock, perfino divisa in due atti.
Il risultato è un capolavoro totale, uno stupendo mix della maggior parte delle tecniche armoniche e melodiche esistenti
,essi infatti toccano quasi ogni genere,dal progressive al metal, al jazz, al grunge, non disprezzando
splendide “ballad” come “Through Her Eyes”, “One Last Time”, o la bellissima “The Spirit Carries On”,
modellate soavemente dalla voce di James LaBrie.
L' ascolto dei brani è quasi un sogno in cui ci si perde nelle evoluzioni del chitarrista Petrucci e nelle acrobazie disumane del bassista Myung
il tutto condito dall esplosiva doppia cassa di Portnoy, senza scordare le perfette scale alla tastiera del mago Rudess.
IL coinvolgimento è assoluto, ci si affezziona ai personaggi, si lotta con loro traccia per traccia con nuna suspance e colpi di scena
degna di un film.
Questo non è un album consigliato, è un MUST per tutti gli amanti della musica.


Martino Rossi

Barreca G. ha detto...

Google Story di David Vise e Mark Malseed.

Racconta molti dettagli della vita di Larry e Sergey e non manca di fornire numerose informazioni su quanto è accaduto prima che Google iniziasse ad essere una società con bilancio in attivo.
Nelle interviste e nei documenti presentati, sempre e comunque in modo discorsivo, sono chiaramente visibili i lati geniali di Larry e Sergey ma senza mai nascondere i loro errori di gioventù o documentare i loro comportamenti a volte esuberanti.

I CAPITOLI:

1- Un sano sprezzo dell'impossibile
2- Larry, ti presento Sergey
3- Imparando a contare
4- La salsa segreta
5- Divide et impera
6- Burning Man
7- Il Danny Sullivan Show
8- Le prime gocce
9- Cercasi pilota
10- Hai Google?
11- La Google Economy
12- E nel quinto giorno...
13- Global Googling
14- Pesce d'Aprile
15- Porno Cookie
16- Andare in borsa
17- I due playboy
18- Charlie's Place
19- La corsa alla conquista dello spazio
20- Prova di forza in tribunale
21- Biblioteca virtuale
22- Clic e trucchi
23- All'attacco di Microsoft
24- Macchina da soldi
25- Sindrome cinese
26- Cerca nel DNA con Google

LE PAROLE CHIAVE:

Google, Business history, internet, pubblicità, motori di ricerca, web.

DETTAGLI LIBRO:

Brossura 336 Pagine
Edizione: Reprint
codice ISBN-10: 0553383663
codice ISBN-13: 9780553383669
Editore: Delta
Data di pubblicazione: Aug 29, 2006
Dimensioni: 23 cm x 14 cm x 2 cm
Disponibile anche come: Brossura, Copertina Rigida e CD Audio
Classificazione: saggio, business history.

MOTIVAZIONE D'ACQUISTO:

Bel libro, istruttivo sulla storia di Google e la sua visione del mondo.

RECENSIONE:

"Google Story" racconta la magia informatica e l'acume imprenditoriale di Larry e Sergey, della vita nel fantasmagorico campus aziendale di Mountain View e degli incredibili talenti che lì si concentrano, dell'approccio ostinatamente anticonformista che ha consentito di sfidare la supremazia di Microsoft facendo tremare Wall Street, del passato recente e del futuro prossimo di uno dei fenomeni più appassionanti del nostro tempo.

Luca Monno ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luca Monno ha detto...

PASTO NUDO di William S. Burroughs.

Pasto nudo è una descrizione dettagliata della caduta dell'autore nell'inferno delle droghe pesanti attraverso visioni deliranti.
Il libro fu pubblicato con il titolo LE FESTIN NU in Francia nel 1959 da una casa editrice minore, la Olympia Press; un edizione americana pubblicata da Grove Press seguì quella francese nel 1962. L'edizione americana fu intitolata Naked Lunch e fu totalmente differente da quella francese. L'edizione americana infatti era basata su una revisione precedente del 1958, oggi in possesso di Allen Ginsberg. Il più famoso romanzo di William S. Borroughs, Pasto Nudo è il primo volume di una tetralogia che comprende anche "La macchina morbida" (1961), "The ticket that exploded" (1962) e "Nova Express" (1964).

INDICE

- e partiamo per il west

- il vigilante

- il Bifo

- benway

- joselito

- la carne nera

- ospedale

- torna a casa Lazzaro

- la stanza dei giochi di Hassan

- campus dell'università interzona

- la festa annuale di a.j.

- Congresso Internazionale di Psichiatria Tecnologica

- il mercato

- uomini e donne qualsiasi

- islam incorporated e i partiti di interzona

- il funzionario di contea

- interzona

-l'esame

- avete visto pampton rose?

- insetti da coca

- il disinfestatore lavora come si deve

- l'algebra del bisogno

- hauser e o'brien

- Prefazione atrofizzata

- rapido...

PAROLE CHIAVE

Beat generation, droga, tossico, Zona, Tangeri, ago, visioni.

CLASSIFICAZIONI

Titolo originale: The naked lunch
Autore: William Burroughs
Editore: ADELPHI
Pubblicazione: 09/2006
Numero di pagine: 273
Prezzo: 10 Euro
Lingua: italiano
Genere: romanzo, letteratura statunitense

RECENSIONE

Il significato di tutto il libro è racchiusa in una frase: "il Pasto Nudo è l’istante raggelato in cui si vede quello che c’è sulla punta della forchetta."
Questo libro rappresenta una pietra miliare nella cultura dei junkies e in quella sottocategoria letteraria chiamata "beat generation" che personalmente adoro.
Il pasto nudo mostra la pazzia reale che un tossico prova durante la caduta nel baratro della droga pesante, pazzia fredda e raggelata come l'istante in cui scrutiamo con gli occhi quello che stiamo per infilarci nella bocca durante un lauto pasto.
La trama è del tutto secondaria, se non addirittura assente, tutto il libro si regge su visioni grottesche , allucinazioni perverse e scarafaggi parlanti.
Pasto Nudo è a mio parere un capolavoro di dinamismo letterario e immaginativo.

Roberto Giordano ha detto...

Metallo Urlante
Valerio Evangelisti

I quattro racconti che compongono il volume hanno per titolo il nome di altrettanti gruppi heavy metal: Venom, Pantera, Sepultura e Metallica. Ogni racconto si ispira a un album o a un brano di ciascun gruppo. Eymerich, alle prese nel 1353 con una strana malattia manifestatasi a Barcellona, apre e chiude l'antologia: un Eymerich assurto alle dimensioni di demiurgo, capace di dominare con la sua legge di terrore sia la propria epoca che la nostra.
Si tratti dei cavalieri fantasma con cui, nel West, è alle prese il pistolero Pantera, iniziato al culto del Palo Mayombe; dell'infernale carcere brasiliano denominato Sepultura, in cui ai detenuti è riservato un destino molto peggiore della morte; o di una guerra razziale che devasta gli Stati Uniti, con combattenti coperti di corazze che vivono di vita propria, il tema costante è quello del diffondersi della personalità schizoide, sotto le forme simboliche del metallo che si sostituisce alla carne.

Primo romanzo del ciclo "Metallo Urlante" di Valerio Evangelisti, il riferimento è sia alla musica heavy metal, sia alla storica rivista di fumetti "Métal Hurlant", che impose nel mondo la grafica allucinata di disegnatori come Druillet, Moebius, Bilal, Jodorowski e molti altri.

INDICE
1-Venom
2-Pantera
3-Sepoltura
4-Metallica
5-Venom (epilogo)

DETTAGLI
Brossura 239 pagine
Codice ISBN-10: 8806167138
Codice ISBN-13: 9788806167134
Editore Einaudi
Data pubblicazione 1 gennaio 1998
Autore Valerio Evangelisti

PAROLE CHIAVE
Racconti, Romanzo, Fantascienza, Sci-Fi, Narrativa Italiana, Eymerich, Pantera, Evangelisti

MOTIVAZIONE ALL'ACQUISTO
Se vi piace Valerio Evangelisti, e la fantascienza in generale, questo è il libro che fa per voi. Vi si trovano tutti i temi cari all'autore (futuro apocalittico, storia medievale, frontiera americana, schizofrenia, abberrazioni della natura..) sviluppati con rara efficacia. Come sempre, i personaggi sono delineati con eccezionale maestria (Eymerich su tutti)

Roberto Giordano

Francesco ha detto...

film: Requiem for a Dream

Storia tratta dal romanzo omonimo (1978) dello statunitense Hubert Selby Jr., questo 2° film di D. Aronofsky – è un cupo dramma sulla società degradata e “drogata” degli USA, rispecchiata nei personaggi principali: Sarah, matura vedova (E. Burstyn) videointossicata che esce dal suo stato letargico soltanto quando le promettono un'apparizione nel suo favorito programma di quiz TV; Harry, suo figlio tossico (J. Leto), che sogna di diventare uno spacciatore d'alto bordo col caro amico (M. Wayans), e Marion, fidanzata di Harry (J. Connelly), operatrice disoccupata di abbigliamento, che si prostituisce. Questo interno di umanità perdente alla deriva è raccontato con immagini visceralmente sperimentali (fotografia: Matthew Libatique) e un montaggio convulso. Il tutto all'insegna di una compiaciuta retorica dei cattivi sentimenti.

Titolo originale: Requiem for a Dream
Nazione: Usa
Anno: 2000
Genere: Drammatico
Durata: 100'
Regia: Darren Aronofsky
Sito ufficiale: www.requiemforadream.com

Cast: Ellen Burstyn, Jared Leto, Jennifer Connelly, Marlon Wayans, Christopher McDonald
Produzione: Artisan Entertainment, Bandeira Entertainment, Industry Entertainment, Protozoa Pictures, Sibling Productions.
Uscita in Italia: Aprile 2001
Keywords: Droga, pusher, dipendenza, eroina, morte, odio, tragedia, surreale, dieta, pazzia, prostituzione, sesso, assassinio, amputazione.

Numero dischi: 1
Dati tecnici: 9 Singola faccia, doppio strato (Formato schermo Widescreen) PAL Area 2
Lingua audio: inglese, Dolby Digital 5.1 - italiano, Dolby Digital 5.1
Lingua sottotitoli: italiano per non udenti
Contenuti speciali: Trailer, interviste, making of, scene tagliate, filmografie
Prezzo: 14.99€

User Rating: 8.5/10 (119,524 voti) - da imdb
Ranked num. 62 su tutti i film di imdb.


Questo film mi ha impressionato particolarmente e lo consiglio a tutti per il modo in cui tratta questi temi (quasi) contemporanei e realistici. è Un viaggio nel delirio, nella dipendenza (non solo dalla droga) e nella disperazione; un viaggio che riesce ad essere convincente e coinvolgente grazie ad un uso superbo delle riprese, delle luci, delle musiche, del montaggio.
Riesce a raccontare in modo parallelo l'evolversi di una dipendenza da droghe illegali (Harry con 'eroina) e di quella con droghe legali (Sara con le pillole dimagranti), mostrando appunto la gravità di entrambe le situazioni.
A differenza di film quali "Trainspotting" o "Paura e delirio a Las Vegas", il film non lascia spazio a momenti più leggeri e più che il ritratto di una generazione offre una visione spietata e sconfortante sulla società moderna in genere.


Francesco Stradiotti

simone ha detto...

Il giardiniere tenace di: Le Carré John

La storia è ambientata in Kenya, presso le rive del lago Turkana, e prende le mosse dall'omicidio di Tessa Quayle, moglie di un diplomatico inglese appassionato di giardinaggio. Davanti al cadavere della moglie il marito Justin si rende conto di non aver mai conosciuto davvero Tessa: poco o nulla sapeva della sua militanza contro la violenza delle multinazionali in Africa, di un dossier improvvisamente scomparso, della sua amicizia con un medico di colore. Ma qualcosa può ancora fare: può portare a termine quel lavoro di denuncia con l'efficacia e la freddezza che solo un diplomatico, o una spia professionista possono avere.

I capitoli:
cap.1 pag.7
cap.2 pag.36
cap.3 pag.60
cap.4 pag.83
cap.5 pag.102
cap.6 pag.119
cap.7 pag.136
cap.8 pag.153
cap.9 pag.180
cap.10 pag.212
cap.11 pag.230
cap.12 pag.252
cap.13 pag.272
cap.14 pag.288
cap.15 pag.305
cap.16 pag.322
cap.17 pag.351
cap.18 pag.371
cap.19 pag401
cap.20 pag.411
cap.21 pag.431
cap.22 pag.452
cap.23 pag.471
cap.24 pag.497

Parole chiavi:

le tre api, Africa, case farmaceutiche, lobby

Dettagli libro:

Titolo: Il giardiniere tenace
Tit.orig.: The constant gardener.
Autore: Le Carré John
Traduttori: Biavasco A., Guani V.
Editore: Mondadori
Data di Pubblicazione: 2002
Collana: Mondadori
ISBN: 8804508078
ISSN: 11238356
Pagine: 524
Dimensioni:105mm x175mm x30mm
Reparto: Narrativa straniera

Recensione:

Un libro da leggere per chi ama i libri di cospirazioni,dove le imprese,in questo caso famaceutiche,non danno valore alla vita umana per inseguire il profitto. Una descrizione accurata della corruzione che purtroppo vige in molti paesi africani. Un uomo,Justin Quayle,che cerca di capire perchè la moglie è stata barbaramente uccisa. Lei,Tessa,donna forte e testarda che lotta per aiutare il popolo che considera suo,il popolo africano. Rimane ancora l'idea del colonialismo,un inghilterra che si reputa onesta e di saldi valori che non esita ad infangarsi per coprire la ditta,la Three Bees.Un vaccino per la malaria. Ma questo vaccino è stato testato,è assicurata la sua efficacia?
Un libro ricco di flashback dove il passato si mischia col presente per far ci arrivare pagina dopo pagina alla soluzione.
Da leggere.

Alessio Giavara ha detto...

"CRONACHE DEL MONDO EMERSO"
Trilogia completa
di Licia Troisi

DESCRIZIONE:
La speranza di pace di un intero mondo è legata al suo destino, ma Nihal dellaTorre di Salazar non l'avrebbe mai immaginato. Grandi occhi viola, orecchie appuntite, capelli blu e un'incredibile forza e agilità, Nihal sceglie di diventare un guerriero quando il feroce Tiranno e le sue armate di mostri e spiriti attaccano la Terra del Vento. Per salvare il Mondo Emerso dalla distruzione, Nihal affronterà legioni di agghiaccianti nemici, cavalieri sul dorso di drago e i mille pericoli della ricerca di un talismano dai poteri infiniti, ma dovrà ridurre al silenzio anche i fantasmi che tormentano la sua mente. Mentre la battaglia imperversa, sempre a un soffio dalla morte e a un passo dalla vittoria, Nihal potrà contare solo su due validi alleati:Sennar, il giovane mago alla ricerca del perduto Mondo Sommerso, e la sua infallibile spada di cristallo nero.

INDICE:

- LIBRO 1: NIHAL DELLA TERRA DEL VENTO
UNA BAMBINA
01. Salazar
02. Sennar
03. Soana
04. La grande foresta
05. Sogni,visioni e spade
06. Il cavaliere di drago
07. Nella terra dell'acqua
08. La fine di una favola
COMBATTERE
09. La verità
10. In fuga
11. La decisione di Nihal
12. Dieci guerrieri
13. L'accademia dei cavalieri
14. La recluta Nihal
15. Finalmente la battaglia
16. Un nuovo dolore
SALVARSI L’ANIMA
17. Ido
18. Il drago
19. Lezioni di volo
20. Un colpo di testa
21. Una nuova famiglia
22. Addio

- LIBRO 2: LA MISSIONE DI SENNAR
TRA TERRA E MARE
01. Prima di andare
02. Pirati
03. Un prodigio
04. Tempesta
05. Laio diventa scudiero
06. Il segreto della lacrima
07. Le Vanerie
08. La battaglia di Laio
09. Nel gorgo
I PRIGIONIERI
10. Il mondo sommerso
11. Un vecchio nel bosco
12. Il conte
13. Salvataggio
14. La guerra entra a Zelania
15. L'uomo nell'ombra
16. Addio al mare
ALLA RICERCA
17. Un nuovo cavaliere
18. Il nemico
19. La convalescenza di Nihal
20. Discesa agli inferi
21. La tentazione della morte
22. Il segreto di Ido
23. Ido della Terra del Fuoco
24. Di nuovo insieme
25. La morte del traditore
26. Reis
27. Un esercito di morti

- LIBRO 3: IL TALISMANO DEL POTERE
TERRE LIBERE
01. Inizio di un lungo viaggio
02. Aelon o dell'imperfezione
03. La decisione di Sennar
04. Sennar nella Terra del Mare
05. Sarephen o dell'odio degli uomini
06. Gelo
07. Glael o della solitudine
08. L'ossessione di Ido
09. Un addio
FRA I NEMICI
10. Cattivi presagi
11. Il viaggio di Laio
12. Nel deserto
13. Thoolan o dell'oblio
14. Il brindisi del traditore
15. Laio e Vrasta
16. Orrore indicibile
17. Ido in accademia
18. L'errato
19. Goriar o della colpa
20. Un motivo per continuare
VERSO IL FONDO
21. I guerrieri di Ido
22. Duelli
23. Nell'acqua e al buio
24. L'occhio
25. Chi non ha mai smesso di lottare
26. Un insegnamento prezioso e inaspettato
27. Flaren o del destino
28. Lande desolate
29. Un grido di rabbia
30. Il ritorno
31. La conzone della città morta
32. Tarephen o della lotta
33. La verità
L'ULTIMA BATTAGLIA
34. Mawas o del sacrificio
35. Il tiranno
36. Prima della battaglia
37. L'urlo dell'ultima battaglia
38. L'alba della riscossa
39. La guerra di Ido e Deinoforo
40. La guerra di Nihal e Aster
EPILOGO
PERSONAGGI

PAROLE CHIAVE:
fantasy,elfi,gnomi,drago,terre,Nihal,cavaliere,magia

DETTAGLI DEL LIBRO:
Titolo: "Cronache del mondo emerso", La trilogia completa
Autore: Licia Troisi
Editore: Mondadori
Numero pagine: 1291
codice ISBN-10: 8804561130
codice ISBN-13: 9788804561132
Data di pubblicazione: Settembre,2006
Genere: fantasy
Lingua: italiano

RECENSIONE:
Gli avvenimenti e le avventure della saga si svolgono principalmente nel Mondo Emerso, popolato perlopiù da uomini e gnomi , ma anche da creature come i draghi.
È composto da nove terre: le otto terre (del Vento, dell'Acqua, del Mare, del Sole, dei Giorni, della Notte, del Fuoco, delle Rocce) sono disposte a cerchio attorno alla Grande Terra.
La vicende narrate hanno come soggetto una giovane guerriera e della sua missione.
Nihal, questo è il suo nome, inizialmente vive in una tranquilla torre situata nella terra del vento, tuttavia il mondo in cui vive è minacciato da un potente mago, chiamato Il tiranno, che come unico scopo quello di conquistare tutte le terre emerse e governare su di esse.
Successivamente l'assalto da parte dell'esercito del tiranno Nihal, ultima sopravvissuta della razza dei mezzelfi, è costretta ad abbandonare la sua terra e decide di diventare una guerriera per vendicare la morte del padre.
Da qui iniziano una serie di avventure che porteranno Nihal a diventare una guerriera straordinaria e alla continua ricerca del sua personale ragione di vita e della ricerca del significato del bene e del male.
Insieme a lei saranno affiancati personaggi più o meno importanti che avranno il compito di sostenere e contribuire alla crescita del protagonista.

La trama è comune: il solito despota, il solito protagonista destinato alla lotta contro il suo antagonista.
I personaggi non sono molto caratterizzati a mio giudizio, e la trama risulta essere troppo frettolosa, sopratutto nell'ultimo libro di questa trilogia.
Tuttavia risulta buon libro, di semplice lettura, che scorre piacevolmente nelle ore che precedono il sonno.
Bisogna inoltre, a mio parere, lodare l'autrice, che ha soli 28 anni è riuscita a creare un progetto corposo sia per la lunghezza del romanzo sia per la sostanza.

MOTIVAZIONE D'ACQUISTO:
La curiosità di leggere un libro fantasy tutto italiano mi hanno spinto all'acquisto di questo libro.

Alessandro Valenti ha detto...

“La chimera” di Sebastiano Vassalli

Il libro parla della storia della bella Antonia, una giovane ragazza di Zardino accusata di stregoneria e denunciata all’Inquisizione.

Capitoli
• Premessa / Il nulla
• Antonia
• L’uovo
• Rosalina
• La bassa
• Don Michele
• I fratelli cristiani
• Zardino
• Gente di risaia
• La tigre
• Don Teresio
• Il Caccetta
• I Corpi Santi
• Roma
• Biagio
• Il pittore di edicole
• La Beata Panacea
• I lanzi
• L’ultimo inverno
• Il processo
• I testimoni
• La sposa
• Il camminante
• I due inquisitori
• La tortura
• Il porco
• La prigione
• L’ultimo viaggio
• La sentenza
• I Paratici
• La festa
• Congedo / Il nulla

Parole chiave
Inquisizione, stregoneria, narrativa italiana, romanzo storico

Classificazione
-titolo: La chimera
-autore: Sebastiano Vassalli
-editore: Mondadori
-pubblicazione: ottobre 1996
-numero di pagine: 411 (brossura)
-codice ISBN: 88-04-42289-0

Recensione
Un libro affascinante, ben scritto e di facile lettura, che grazie alle descrizioni di Vassalli ci permette di entrare nella storia di Antonia e di rivivere in prima persona le sue vicende. I temi trattati, ambientati nel Seicento della Controriforma e dell’Inquisizione, sono tutt’ora attualissimi: invidia, superstizione, paura per il diverso, ossia i temi centrali, si possono ritrovare nelle vicende di tutti i giorni.

Alessandro Valenti

Cyber Dark ha detto...

PUISSANCE
Grace of God

Il ritorno glaciale di una band che dal 2004 mancava sulla scena, Grace of God si impone come nuovo, completo successo dei Puissance in campo neoclassico, prendendo spunto da situazioni sociali tragiche e presentandole ai fan inasprite da una criptica atmosfera marziale.


TRACKLIST

1) Grace of God (5' 16'')
2) Stance (4' 21'')
3) Walls of Freedom (5' 36'')
4) Warzone (5' 37'')
5) In Death (4' 26'')
6) Conspiracy (5' 12'')
7) Brittle (6' 05'')
8) Loreto (5' 40'')


CLASSIFICAZIONI

Prezzo: 14.00 euro.
Categoria: Neoclassical, Industrial, Darkwave
Etichetta: Equilibrium / Audioglobe
Anno: 2007
Durata: 42' 18''
Q.tà CD: 1


PAROLE CHIAVE

Puissance, Grace of God, Dark, Industrial, Neoclassical, Martial, Misantropia, Olocausto


RECENSIONE

Per chi attendeva con ansia il ritorno sotto ai riflettori del celebre (almeno nel suo genere) duo svedese, l'attesa è stata lunga ma ben ripagata. Nonostante la segnalazione di chi, probabilmente, si aspettava le stesse sonorità crude e feroci delle precedenti opere, di stampo decisamente industriale, le vibrazioni più melodiche dell'ultima fatica dei Puissance mettono in risalto un'evoluzione musicale con la quale Soderlund e Moller evidenziano il lato più marziale, ambientale e sinfonico del loro sound. Sfruttando questo cambiamento di sonorità, Grace of God si impone come strumento in grado di trasmettere una visione sprezzante e cinica della realtà, inasprita dalla situazione sociale che ci circonda, e ben incarnata da quelli che sono i temi centrali dell'album: la misantropia e la guerra.

'Grace of God' anzitutto: un'apertura gelida e profonda, che preannuncia le atmosfere cupe ed angoscianti delle tracce successive. Voce ai sintetizzatori e alle tastiere, ritmi marziali e ben scanditi, ed un ritornello reso avvolgente e vibrante dall'aspra e ieratica voce di Soderlund. Un incedere martellante e oppressivo per 'Stance' seguito dal disilluso scenario presentato da 'Walls of Freedom', prima di abbandonarsi al sound duro e recalcitrante di 'Warzone', 'Conspiracy' (con gli emblematici gridi di terrore in sottofondo), e 'Brittle', separati da una più remissiva 'In Death'. Chiude l'oscuro viaggio una strumentale 'Loreto', con il potere di far riposare le orecchie pur senza abbandonare le atmosfere neoclassiche delle altre tracce.

Benché i temi affrontati non siano poi esageratamente diversi da quelli che hanno caratterizzato i precedenti lavori del duo, Grace of God è indubbiamente un cd in grado di coinvolgere. Impossibile rimanere indifferenti dinnanzi all'inferno del loro mondo moderno.


MOTIVAZIONE ALL'ACQUISTO

Grace of God è un album che va compreso, oltre che ascoltato. Se siete in grado di cogliere le melodiche vibrazioni al di sotto della facciata industriale e cruda, questo cd fa per voi. Consigliato a chi è già avvezzo al genere e non ha paura di esplorare nuove, misteriose esperienze musicali.

Dario Deponti

Andrea Pedroni ha detto...

OFFLAGA DISCO PAX
SOCIALISMO TASCABILE (prove tecniche di trasmissione)

Offlaga Disco Pax. Italianissimi, emiliani, per la precisione.
Enrico Fontanelli (basso, basi), Daniele Carretti (chitarra, basso) e Max Collini (voce, testi).
Vincitori del Rockontest 2004, prima dell'uscita di questo album si erano già fatti una fama di personale "underground" grazie a una serie di performance in tutt'Italia che ha loro permesso di non far passare inosservata questa prima pubblicazione ufficiale, per Santeria.
"Socialismo tascabile" è un album strano, di cui è davvero difficile parlare, innanzitutto perché più che proporre un'unica via, lascia ampio spazio alla discussione, alla faticosa ricerca di capire cosa c'è dietro a un progetto simile e a quali siano le idee che si vogliono portare avanti.
Sentendo il disco si resta esterrefatti e un po' spaesati davanti all'originalità e all'enorme numero di influenze che vi confluiscono.

TRACK LIST
1. Kappler
2. Enver
3. Khmer Rossa
4. Cinnamon
5. Tono Metallico Standard
6. Tatranky
7. Robespierre
8. Piccola Pietroburgo
9. De Fonseca

CLASSIFICAZIONI

prezzo: 13.90 euro
Tempo: 68 min 08 sec
N. cd: 1
Data di pubblicazione: 19-03-2005
Genere:rock,elettronica,sperimentale.
Etichetta:SANTERIA
Barcode:8016670209225
Stampato in:ITA
Altri titoli Offlaga Disco Pax: Bachelite

PAROLE CHIAVE

odp, offlaga disco pax, socialismo tascabile, bachelite, italia, rock, alternativa, elettronica, sperimentale, cccp

RECENSIONE

Gli Offlaga Disco Pax sono debitori in tutto ai CCCP. Sono fedeli alla stessa linea che ancora non c'è,forse non c’è mai stata, ma che comunque e’ alla base dei loro testi.
Gli ODP rivisitano in chiave sperimentale quel mondo e con uno sguardo un po’ malinconico,cercano di modernizzano.

E’ il mondo del comunismo cittadino e rurale, quello tanto sognato negli anni 70 e 80, in un piccolo paese emiliano come Cavriago.
Ma non si tratta solo di pura declamazione o di nostalgica rievocazione: è attraverso temi apparentemente slegati, come la condotta scolastica ("Kappler"), il primo amore ("Khmer rossa") o, sorprendentemente, una storia del chewing-gum ("Cinnamon"), che va a delinearsi uno spaccato di un momento storico, di una regione e di un quartiere "dove il Partito Comunista prendeva il 74% e la Democrazia Cristiana il 6%". In mezzo al passato fa capolino il presente, tra quadretti ironici dove si parla dell'odio per un commesso ("Tono metallico standard") o della fine di un amore, simboleggiata da una ciabattina di spugna ("De Fonseca").

Ricordi, sensazioni, umori, idee: tutto quanto raccontato attraverso lo sguardo personalissimo di chi allora era giovane e pieno di buone intenzioni, cresciuto in un luogo in cui non si poteva non parteggiare per la Rivoluzione, i Sandinisti, Robespierre, Berlinguer, ma allo stesso tempo si giocava a Space invaders, si captava Tele Capodistria e si vedeva Anna Oxa a Sanremo.
In un pezzo quasi dance, intitolato proprio "Robespierre", i ricordi vengono elencati uno a uno, senza connessione logica, senza una cernita precisa: semplicemente tutto ciò che è rimasto di un'epoca.
E poi, la doccia fredda: "Tatranky".

Dall'Emilia ci si sposta alla Praga odierna, spogliata di ogni simbolo sovietico, inglobata dal capitalismo, dove nella discoteche si balla "Felicità" di Al Bano e Romina e dove anche i wafer sono prodotti da una multinazionale.
E' in quel "Ci hanno davvero preso tutto" con cui culmina il pezzo che è forse rintracciabile il senso dell'intero disco: nella rassegnazione, nell'accettazione di avere perso, di non essere più in grado di poter cambiare le cose, di aver sbagliato tutto, di non avere più qualcosa in cui credere ciecamente.

Anonimo ha detto...

Metallica

Album: Metallica o "Black Album"

Metallica o come lo hanno rinominato i funs e la stampa specializzata il BLack Album è il quinto e anche disco di maggior successo commerciale dei metallica con 28 milioni di copie vendute nel mondo delle quali circa 15 milioni negli Usa.L'album fù rinominato cosi a causa della sua copertina quasi del tutto nera salvo il logo del gruppo in controluce e un serpente ispirato alla bandiera dell'esercito della virginia.I due singoli di maggiore successo dell'album sono Enter Sandman (vincitore di un Grammy come Best Metal Performance, nel 1992) e Nothing Else Matters.Enter Sandman occupa inoltre la ventiduesima posizione nella classifica 40 migliori canzoni metal di tutti i tempi.


Track List

1. Enter Sandman - 5:31 - (Hetfield, Ulrich, Hammett)
2. Sad But True - 5:24 - (Hetfield, Ulrich)
3. Holier Than Thou - 3:47 - (Hetfield, Ulrich)
4. The Unforgiven - 6:27 - (Hetfield, Ulrich, Hammett)
5. Wherever I May Roam - 6:44 - (Hetfield, Ulrich)
6. Don't Tread on Me - 4:00 - (Hetfield, Ulrich)
7. Through the Never - 4:04 - (Hetfield, Ulrich, Hammett)
8. Nothing Else Matters - 6:28 - (Hetfield, Ulrich)
9. Of Wolf and Man - 4:16 - (Hetfield, Ulrich, Hammett)
10. The God That Failed - 5:08 - (Hetfield, Ulrich)
11. My Friend of Misery - 6:49 - (Hetfield, Ulrich, Newsted)12. The Struggle Within - 3:54 - (Hetfield, Ulrich)


CLASSIFICAZIONI

Prezzo € 16,40
Titolo:Metallica
Artista:Metallica
Produttore:Bob Rock,James Hetfield,Lars Ulrich
Genere:Hard Rock e Metal
Durata 62 min
Etichetta:Vertigo
Data:5 agosto 1991
N. cd: 1

Parole Chiave

Metal , hard rock , Heavy metal , Trash metal , Black album , Metallica

Recensione

Questo album dei metallica oltre ad essere l'album più venduto in assoluto del gruppo è anche allo stesso tempo l'album che è stato più contestato.
Questa contestazione nasce dalla svolta musicale operata dai metallica che con questo disco abbandonano la loro etichetta di band trash metal per passare a sonorità più Heavy Metal e di conseguenza accessibili a un pubblico più ampio, alcuni funs hanno preso questa svolta come una sorta di tradimento.
Consiglio questo Album a tutti perchè contiene pezzi veramente indimenticabili che hanno fatto senza dubbio la storia della musica metal come "enter sandman", "nothing else matters" e "the unforgiven".

Piazzolla Elio 700726

Alessandro Giomi ha detto...

La fine è il mio inizio
di Tiziano Terzani

DESCRIZIONE:
Tiziano Terzani, sapendo di essere arrivato alla fine del suo percorso, parla al figlio Folco di cos'è stata la sua vita e di cos'è la vita. Così racconta di tutta una vita trascorsa a viaggiare per il mondo alla ricerca della verità. E cercando il senso delle tante cose che ha fatto e delle tante persone che è stato, delinea un affresco delle grandi passioni del proprio tempo.

INDICE:
1 Cucù
2 Gioventù
3 Pisa e Olivetti
4 New York
interludio
5 Tirocinio
6 Vietnam
7 ingapore
8 Giornalisti
9 Cambogia
10 La storia
11 Dopo la guerra
12 Giochi proibiti
interludio
13 Arrivo in Cina
14 I libri
15 La scuola cinese
16 Cina nuova,Cina vecchia
17 Grilli
18 L'espulsione
19 La carriera
20 Fotografo
21 Giappone
22 La casa della tartaruga
interludio
23 Indovini
24 Amore e amici
25 Viaggio nel tempo
26 Il potere
27 I soldi
28 Isole perdute
29 L'organizzazione
30 Storie per bambini
31 La fortuna
32 Caccia al tesoro
33 La caduta
34 Orsigna
35 In India
36 Charan Das
37 Gandhi
38 La bomba
39 Upar, Upar
interludio
40 Per i giovani
41 Addio
42 Cucù

CLASSIFICAZIONE:
titolo: La fine è il mio inizio
autore: Tiziano Terzani
Prezzo: € 15,81
Dati: 2006, 466 pagine rilegato
Curatore: Terzani F.
Editore: Longanesi

PAROLE CHIAVE:
Tiziano Terzani,viaggi, giornalista, fotografo.

RECENSIONE:
«… e se io e te ci sedessimo ogni giorno per un’ora e tu mi chiedessi le cose che hai sempre voluto chiedermi e io parlassi a ruota libera di tutto quello che mi sta a cuore dalla storia della mia famiglia a quella del grande viaggio della vita?» Con queste parole Tiziano Terzani invita il figlio Folco ad ascoltare il suo ultimo racconto. Nasce così La mia fine è il mio inizio, una biografia parlata in forma di dialogo, ma anche il testamento di un padre che cerca di trasmettere al figlio l’essenza di quello che ha imparato nella vita. L’ultimo libro che il giornalista e scrittore fiorentino ci ha lasciato è l’ultima tappa di un lungo cammino per il mondo alla ricerca della verità, l’ultimo capitolo di un’esistenza ricca di passioni, avvenimenti e d’amore, che si conclude nella serenità di chi è pronto ad affrontare una nuova grande avventura con la consapevolezza di avere vissuto intensamente e di poter trasmettere un’eredità, non solo di fatti e ricordi personali, ma anche e soprattutto di riflessioni, sentimenti e ideali.
Ecco allora che, nel ritiro di montagna all’Orsigna, Tiziano e Folco si siedono sotto un vecchio albero e dialogano della vita passata, delle passioni, dei successi e delle difficoltà del lavoro, della famiglia e dei divertimenti. Terzani racconta momenti della sua vita di cui non aveva mai parlato nei libri precedenti: l’infanzia in un quartiere popolare di Firenze, la povertà della famiglia d’origine, gli studi al liceo, i primi pantaloni lunghi di velluto comprati a rate, l’incontro con la moglie Angela, compagna di tutta una vita, la scoperta dell’amore per i viaggi e per la Cina, gli anni all’Olivetti, il praticantato a Il Giorno di Milano diretto da Italo Pietra. E poi le grandi avventure della sua carriera, che lo ha portato ad attraversare gli eventi della storia, le guerre e i grandi temi politici degli ultimi cinquant’anni: le corrispondenze per Der Spiegel, la guerra in Vietnam, la delusione del comunismo in Cina, l’espulsione dal paese asiatico, l’orrore del futuro visto in Giappone, l’India e il ritiro nell’eremo dell’Himalaya, a cui si alternano i ricordi familiari e personali di viaggi avventurosi in zone proibite, di incontri con spie e di passioni che lo hanno portato a collezionare migliaia di libri, statue tibetane e gabbie piene di uccelli esotici.
Parola dopo parola, ricordo dopo ricordo, con l’inimitabile spontaneità e irriverenza della sua parlata, Tiziano Terzani si rivela, in tutta la sua pienezza e umanità: viaggiatore d’eccezione, giornalista di qualità, testimone delle grandi passioni del proprio tempo, uomo animato dalla curiosità per il diverso e da una profonda e sofferta spiritualità.

Anonimo ha detto...

Fight club

Fight Club è un film del 1999, diretto da David Fincher, basato sul romanzo omonimo di Chuck Palahniuk.
Il protagonista (Edward Norton), consulente di una grossa casa automobilistica, è il prototipo del genio frustrato
dalla vita moderna: insonne, ansioso, ipocondriaco, stordito dal Jet lag, trova un'apparente calma solo frequentando gruppi d'ascolto per persone affette da mali incurabili. In questo modo incontra anche Marla Singer (Helena Bonham Carter), che finge come lui di avere gravi problemi pur di incontrare persone e approfittare tazze di caffè gratis ecc. Durante i suoi viaggi di lavoro, il protagonista fa la conoscenza di Tyler Durden (Brad Pitt), uno strano venditore di saponi, che lo ospiterà nella sua casa fatiscente, coinvolgendolo nella nascita del primo Fight Club, un circolo segreto i cui appartenenti lottano nel segno della correttezza tra "fratelli". I due pian piano entrano in simbiosi (frequentano pure la stessa donna, Marla) e radunano nuovi e numerosi adepti. Lo sviluppo dei Fight Club comincia quindi ad essere autonomo, con ramificazioni in molte città degli Stati Uniti che seguono un visionario progetto politico-anarchico di avversione al sistema. Tale indirizzo culmina nella creazione di un gruppo sovversivo e nel concepimento di un
fantomatico Progetto Mayhem di stampo eco-terrorista. La follia di Tyler, però, a questo punto diviene
incontrollabile. Solo che alla fine, lo spettatore capirà che si tratta di una storia molto complessa, difficile da immaginare e da accettare.

Titolo originale: Fight Club
Paese: Stati Uniti
Anno: 1999
Durata: 139'
Genere: thriller,drammatico
Regia: David Fincher
Soggetto: Chuck Palahniuk (romanzo)

Interpreti e personaggi:

Edward Norton: voce narrante
Brad Pitt: Tyler Durden
Helena Bonham Carter: Marla Singer
Meat Loaf: Robert "Bob" Paulson
Zach Grenier: Richard Chesler
Richmond Arquette: Intern
David Andrews: Thomas
Sydney Colston: Speaker
Rachel Singer: Chloe
Tim De Zarn: Ispettore Bird
Ezra Buzzington: Ispettore Dent
David Lee Smith: Walter
Eion Bailey: Ricky
Evan Mirand: Steph
Thom Gossom Jr.: Detective Stern
Jared Leto: "Angel Face"
Peter Iacangelo: Lou

Dati tecnici:

9 Singola faccia, doppio strato (Formato schermo 2,35:1)
PAL Area 2
Lingua audio: italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1
Lingua sottotitoli: italiano per non udenti
Contenuti extra: trailers; video musicale; dietro le quinte (making of); filmografie; biografie



Media Voto utenti isb.it: 4.49 / 5


Un film irripetibile, un capolavoro sui mali del nostro tempo. Una regia maniacalmente perfetta, un cast eccezionale. Brad Pitt ed Edward Norton interpreti impeccabili;Un capolavoro che cambiera' ogni vostro punto di vista sulla societa'.
Se volete continuare ad essere felicemente inebetiti dalla vostra routine non guardatelo. Se non avete paura del nichilismo piu' spinto e della verita' nuda e cruda, guardatelo ed aprirete gli occhi. Un film da non perdere e
soprattutto da interpretare.

Davide Conselvan

BarbaraB ha detto...

Titolo: La passione secondo Thérèse
Autore: Daniel Pennac
Editore: Universale Economica Feltrinelli
Pubblicazione: 1988
Nomero di pagine: 172
ISBN: 88-07-81629-6

Descrizione:

Thérèse si innamora di un consigliere referendario alla Corte dei Conti chiamato Marie-Colbert de Roberval. Benjamin, fratello della ragazza e "capo" del clan Malaussène, è convinto che sia un pessimo legame ed ha un certo presentimento che non tarderà a realizzarsi. Ma cosa si può fare contro l'amore quando, nella tribù Malaussène, si sono già verificati molti amori spettacolari e sfortunati? Marie-Colbert rivela alla famiglia della ragazza di essere deciso a vegliare sui destini della nazione, sfruttando la sua posizione e facendosi consigliare dalle predizioni di Thérèse. Intimamente invece, l'uomo è interessato soprattutto al talento da "capro espiatorio" di Benjamin ed alle capacità divinatorie di Thérèse, che vuole sfruttare per scopi strettamente personali. L'uomo però non sa che l'arte di Thérèse è destinata a scomparire proprio nel momento in cui la ragazza consumerà il suo primo rapporto carnale. Il matrimonio viene comunque celebrato ma termina dopo pochi giorni, quando Marie-Colbert si accorge di non poter più utilizzare le doti di Thérèse. Indignata, la ragazza ritorna in famiglia ma, poco dopo, la polizia si presenta a casa della ragazza dicendo che Marie-Colbert è morto. L'uomo è stato fatto cadere dal primo piano della sua casa ed i poliziotti ritengono Thérèse l'unica sospettata.


Indice:

I Dove si viene a sapere che Thérèse è innamorata e di chi
II Dove si approfondisce la conoscenza con il promesso sposo. Che cosa ne pensiamo
III Dove si dice che l’amore è proprio così come si dicembre
IV Dove si capisce che in amore anche le stelle barano
V Del matrimonio, di ciò che lo precede e di ciò che naturalmente ne consegue
VI Dove quello che doveva succedere succede, a eccezione di un particolare
VII Del matrimonio in regime di comunione dei beni
VIII Dove si cerca la verità senza eludere il problema della tortura
IX Della passione secondo Thérèse
X Dove occorre tirare le fila


Parole chiave:

narrativa, romanzo, Belville, letteratura contemporanea, arti divinatorie, narrativa francese


Recensione:

Nella saga del ciclo Malaussène rappresenta un’importante nodo di svolta in cui si delinea anche il personaggio di Thérèse, la sorella minore di Benjamin, che negli altri romanzi è sempre stata celata rispetto agli altri componenti della famiglia. Tutti i Malaussène hanno in ogni romanzo del ciclo un ruolo eminente: La Passione Secondo Thérèse racconta la storia di questa straordinaria ragazza, perché straordinari sono i poteri che possiede sin dalla nascita.
Un romanzo avvincente pieno di colpi di scena. Si consiglia la lettura dei romanzi precedenti per capirne a pieno le vicende e rimanerne piacevolmente divertiti.




Barbara Bozzoli

Anonimo ha detto...

Titolo: Nefer Il segreto della pietra di luce Di Christian Jacq

Descrizione:
Nel deserto dell'Alto Egitto, il sole infuocato arroventa le case di un villaggio inaccessibile. Set Maat è il suo nome, "Il Luogo della Verità". Tra le sue mura inviolabili è racchiusa la Pietra di Luce, il fondamento del potere supremo dei faraoni, la chiave dell'eternità, il Segreto. La custodiscono gli abitanti del villaggio, sacerdoti e artigiani a un tempo, uomini e donne dediti alla ricerca della bellezza e della spiritualità, riuniti in una confraternita di artisti consacrati a un'unica missione: costruire la dimora eterna di Ramses il grande. Tra loro vi è Nefer il Silenzioso, erede di una famiglia di scultori che ancora attende dalla dea Maat la chiamata a lavorare alle tombe dei re.

Capitoli:
prefazione pag9
prologo pag11
cap 1 pag 17
cap 2 pag 22
cap 3 pag 27
cap 4 pag 32
cap 5 pag 37
cap 6 pag 42
cap 7 pag 48
cap 8 pag 54
cap 9 pag 59
cap 10 pag 64
cap 11 pag 70
cap 12 pag 75
cap 13 pag 80
cap 14 pag 85
cap 15 pag 90
cap 16 pag 95
cap 17 pag 100
cap 18 pag 105
cap 19 pag 111
cap 20 pag 117
cap 21 pag 122
cap 22 pag 127
cap 23 pag 133
cap 24 pag 138
cap 25 pag 144
cap 26 pag 149
cap 27 pag 154
cap 28 pag 159
cap 29 pag 165
cap 30 pag 170
cap 31 pag 176
cap 32 pag 181
cap 33 pag 186
cap 34 pag 192
cap 35 pag 198
cap 36 pag 204
cap 37 pag 209
cap 38 pag 214
cap 39 pag 219
cap 40 pag 224
cap 41 pag 230
cap 42 pag 235
cap 43 pag 240
cap 44 pag 246
cap 45 pag 252
cap 46 pag 250
cap 47 pag 263
cap 48 pag 269
cap 49 pag 275
cap 50 pag 280
cap 51 pag 286
cap 52 pag 292
cap 53 pag 298
cap 54 pag 303
cap 55 pag 309
cap 56 pag 315
cap 57 pag 321
cap 58 pag 327
cap 59 pag 332
cap 60 pag 338
cap 61 pag 344
cap 62 pag 350
cap 63 pag 356
cap 64 pag 362
cap 65 pag 368
cap 66 pag 374
cap 67 pag 380
cap 68 pag 386
cap 69 pag 392
cap 70 pag 398
cap 71 pag 404
cap 72 pag 410
cap 73 pag 416
cap 74 pag 421

Parole chiavi:
Nefer,luce, egitto, pietra

Dettaglio libro:
Titolo Nefer. Il segreto della pietra di luce
Autore Jacq Christian
Prezzo € 8,26
Traduttore Serra L.
Editore Mondadori (collana Oscar bestsellers)
codice ISBN-10: 8804482974
codice ISBN-13: 9788804482970
Data di pubblicazione: Jan 01, 2000
Genere: letteratura straniera
Numero di pagine 432

Recensione:
L’autore, Christian Jacq, è un esperto di egittologia, quindi non ci si poteva aspettare di meglio da questi libri.
Il primo libro si intitola NEFER.
Tutti ammirano da sempre le bellezze dell’Egitto, ma pochi sanno che a crearle furono delle confraternite di sacerdoti e artigiani che vivevano “isolati” in villaggi nel deserto: una specie di élite alla dipendenze dirette del faraone. Il villaggio che ci interessa è il “Luogo della Verità”, dove scultori, pittori, scalpellini, falegnami,ecc, lavorano alla costruzione della dimora eterna del Faraone Ramses il Grande. Nessun estraneo può entrare al villaggio, dove peraltro è custodito il segreto della Pietra di Luce.
Nefer è cresciuto nel villaggio, ma non si sente ancora degno di appartenere alla confraternita perché non ha ricevuto la chiamata. Questo lo porterà a girare per l’Egitto,a fare ogni sorta di lavoro, ed anche ad incontrare la donna della sua vita, Claire.
Per una strana coincidenza incontra Paneb, figlio di contadini, il cui unico sogno è quello di poter disegnare e dipingere, e l’unico posto in cui vuole farlo è proprio il Luogo della Verità.
Naturalmente il loro percorso sarà duro, ed anche solo poter chiedere di far parte della squadra non sarà facile. Innanzitutto perché il villaggio è strettamente controllato da Sobek, capo delle guardie, che non lascia avvicinare nessuno, e poi perché gli artigiani non si lasciano convincere facilmente.

C’è però qualcuno che trama nell’ombra, qualcuno oppresso dall’invidia, che vuole scoprire tutti i segreti del Luogo della Verità, e che farà di tutto per raggiungere il suo scopo.
Naturalmente sia Neref, che Claire, che Paneb saranno accolti al villaggio, ma il loro percorso non sarà facile. Ogni giorno c’è una prova da superare e qualcosa di nuovo da scoprire. Il carattere di Paneb, detto Ardente, sarà messo a dura prova, ma la sua voglia di dipingere e partecipare ad un’opera grandiosa lo frenerà.
Gli artigiani paragonano il loro villaggio ad una nave, ed in fatti c’è la squadra di destra e quella di sinistra, e sarà Nefer ad diventare maestro di bottega e “capo” della squadra di destra. Il compito non è facile, dovrà sovrintendere a tutti i lavori e fare si che non ci sia il minimo errore.
Anche Claire riscuoterà il suo successo al villaggio, infatti la donna saggia (protettrice del villaggio) gli insegnerà tutto il suo sapere, e alla sua morte la designerà erede di questo onore.
Quando però Ramses muore per la confraternita si apre un periodo di crisi: il suo successore continuerà a proteggerli?

Michela Castiglioni

marco ha detto...

"L'UOMO DI MARKETING E LA VARIANTE LIMONE" di Walter Fontana.

CLASSIFICAZIONE
Autore: Fontana Walter
Editore: Bompiani
Genere: economia commercio
Argomento: marketing
Edizione: 2
Collana: I grandi tascabili
Pagine: 158
ISBN: 8845245799
Data pubblicazione: 2000


PAROLE CHIAVE
Marketing,pubblicità,Walter Fontana.


RECENSIONE
Il lancio di un detersivo liquido per pavimenti. Il numero di vite umane necessario all'operazione. Un'incursione nelle grandi multinazionali dove persone adulte subiscono continuamente traumi infantili. La visita guidata in un mondo dove si delineano con chiarezza le strategie di marketing del terzo millennio e resta fitta la tenebra su quelle del mese prossimo. E finalmente la verità sulla pausa pranzo.


MOTIVAZIONE ALL'ACQUISTO
Un libro ironico coinvolgente e appassionante, sicuramente da leggere anche se non si conosce il campo.



Ferretti Marco

Marco ha detto...

Titolo : I figli di Armageddon
Autore : Terry Brooks

Descrizione:
Su una Terra devastata in maniera irreversibile dall'inquinamento e dalle
pestilenze imperversa ormai incontrastato il Vuoto, essenza stessa del Male. Suoi fidi servitori sono i Demoni e spaventose creature postumane, frutto delle terribili contaminazioni ambientali. Il genere umano stesso sembra destinato a una progressiva e inesorabile estinzione.»

«Pochi e sparuti drappelli di uomini e donne sopravvivono in avamposti fortificati ai terribili attacchi dei mutanti, ma la loro fine sembra ormai prossima. Spetterà ad Angel Perez e Logan Tom, gli ultimi sopravvissuti tra i Cavalieri della Parola, prendere in mano il destino del mondo, mettendosi alla ricerca di due misteriosi talismani in grado di garantire la sopravvivenza alla Terra.

Indice:
Cap.1 pg.7
Cap.2 pg.20
Cap.3 pg.31
Cap.4 pg.45
Cap.5 pg.63
Cap.6 pg.77
Cap.7 pg.86
Cap.8 pg.97
Cap.9 pg.108
Cap.10 pg.119
Cap.11 pg.128
Cap.12 pg.139
Cap.13 pg.151
Cap.14 pg.161
Cap.15 pg.172
Cap.16 pg.182
Cap.17 pg.192
Cap.18 pg.202
Cap.19 pg.214
Cap.20 pg.226
Cap.21 pg.239
Cap.22 pg.249
Cap.23 pg.264
Cap.24 pg.274
Cap.25 pg.287
Cap.26 pg.297
Cap.27 pg.309
Cap.28 pg.322
Cap.29 pg.332

Parole chiave: Terry Brooks, fantasy,shannara,demoni,ex uomini,elfi,magia,avventura

Classificazione:

Prezzo: € 8.80
Editore: Oscar Mondadori
ISBN: 9788804572282
Tot pg: 342
Lingua: italiano
Data pubblicazione: 1 Set 2006

Motivazione all'acquisto:
Se vi piacciono i libri fantasy non potete perdervi il primo volume della trilogia La Genesi di Shannara ricco di ambientazioni apocalittiche e colpi di scena.

Recensione:
Le storie di Logan Tom, Falco,Anna Perez e Kirisin sono narrate parallelamente nello stesso contesto, un mondo che sta giungendo alla fine sommerso della forza del male dominato da demoni e ex uomini.

Federica ha detto...

Scusi l'enorme ritardo

Guida galattica per gli autostoppisti
di Douglas Adams

Racconta le avventure straordinarie di un terrestre che una mattina come tante, si vede salvare dal suo migliore amico che si scopre essere un alieno. La Terra viene distrutta e i due si trovano costretti a fare autostop tra un'astronave e un'altra per sopravvivere. Nel loro strano viaggio incontreranno personaggi incredibili, ma saranno sempre supportati dalla "Guida galattica per autostoppisti", un libro che svelerà numerosi misteri dell'universo.


I CAPITOLI

I capitoli sono semplicemente numerati e sono in tutto 35


PAROLE CHIAVE

Fantascienza, Surreale, Umorismo, Romanzo, Narrativa


DETTAGLI

Brossura 212 pagine
Codice ISBN-10: 8804464631
Codice ISBN-13: 978804464631
Editore Mondadori
Data pubblicazione 1980
Autore Douglas Adams


MOTIVAZIONE ACQUISTO

Scoperto solo grazie al film, che mi ha colpito favorevolmente.


RECENSIONE

"Guida galattica per gli autostoppisti" si legge tutto d'un fiato. Se l'universo fosse come ce lo descrive Adams, probabilmente nessuno di noi sarebbe ancora su questo pianeta. Arthur e Ford, i due protagonisti, si imbattono in creature bizzarre ed eventi alquanto improbabili e si ritrovano ad affrontare le grandi verità dell'universo. Consigliatissimo a tutti ma soprattutto a chi apprezza l'umorismo nonsense... 42.

Federica Barone

Fabio Passoni ha detto...

libro: Fatherland
autore: Robert Harris

Ambientato nel 1964, Robert Harris ipotizza un diverso andamento degli eventi storici, provando a rispondere ad un semplice quesito: e se Hitler avesse vinto la guerra?
Un fantathriller improntato su un'indagine per un delitto eccellente nella Berlino capitale dell'impero nazista.

INDICE
- martedi 14 aprile 1964
- mercoledi 15 aprile
- giovedi 16 aprile
- veneredi 17 aprile
- sabato 18 aprile
- domenica 19 aprile
- fuhrertag

CLASSIFICAZIONI
Copertina morbida 370 Pagine
Edizione: 1
codice ISBN-10: 8804374640
codice ISBN-13: 9788804374640
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: Nov 01, 1993
Disponibile anche come: Copertina Rigida
Prezzo: 8,80
Ranking su anubii.it : 3stars su 4

PAROEL CHIAVE
romanzo storico, Storia Alternativa, Lys, Fantastico, Thriller, Hitler, Fantasy - S.F., Storico

MOTIVAZIONI SCELTA - RECENSIONE
Dopo aver letto alcuni libri di genere storico (periodi storici o personaggi storici) o deciso, incuriosito dal quesito/riflessione di fondo che pone Harris di iniziarmi al genere fantastorico. Un libro che mi colpì per la plausibilità dei fatti, in tutta sincerità R.H. è riuscito a tradurre per iscritto molti dei pensieri che a chiunque si ponga la sua stessa domanda verrebbero in mente. Va anche specificato che molti dei personaggi presenti nel libro sono realmente esistiti e i fatti narratti su di essi sono attendibili fino al 1942 da li in poi alcuni dei destini inscenati nel libro differiscono, per ovvi motivi (nel libro nessuno di questi viene arrestato o condannato a morte - avendo in nazismo vinto la 2^G.M.). H. ha inoltre trovato, fra i tanti regimi totalitari susseguitisi nel corso degli anni, quello più adatto sia da un punto di vista cronologico (è infatti il più vicino ai giorni nostri, e il ricordo è seppur in maniera minore, ben vivo e conosciuto), sia geografico (sarebbe stato anche poco astuto "riesumare" il comunismo sovietico di Lenin o Stalin), sia sotto un profilo popolare ed emotivo (il nazismo infatti ha toccato molto più l'animo e suscitato forti sensazioni di disprezzo e odio rispetto a quanto non abbiano fatto i governi sovietici o cinesi; il nazismo fu una piaga che colpì il mondo intero).
Mancano forse un po' di intrighi internazionali fra USA e Germania, accennati solo all'inizio del libro ma che in realtà non vengono sviluppati nel modo in cui ci si potrebbe aspettare. un libro ad ogni modo avvincente e anche di denuncia contro chiunque abbia dubbi sulle reali atrocità commesse dal regime.

Francesco Miglio ha detto...

Il gabbiano Jonathan Livingstone
Richard Bach

Jonathan Livingston è un gabbiano che abbandona la massa dei comuni gabbiani per i quali volare non è che un semplice e goffo mezzo per procurarsi il cibo e
impara a eseguire il volo come atto di perizia e intelligenza, fonte di perfezione e di gioia. Diventa così un simbolo, la guida ideale di chi ha la forza di ubbidire alla propria legge inferiore quando sa di essere nel giusto, nonostante i pregiudizi degli altri; di chi prova un piacere particolare nel far bene le cose a cui si dedica:
una specie di "guru" istintivo e alla mano ma non per questo meno efficace nel suo insegnamento. E con Jonathan il lettore, affascinato dall'insolito clima della
narrazione, viene trascinato in una entusiasmante avventura di volo, di aria pura, di libertà.

INDICE:
- Parte prima
- Parte seconda
- Parte terza

CLASSIFICAZIONE:
Titolo: Il gabbiano Jonathan Livingston
Autore: Richard Bach
Brossura
pagine 105
Formato: 11x17,7
Anno: 1977
EAN13 9788817131629
ISBN 88-17-131628
Editore:Rizzoli BUR
Codice Dewey: 813.5 BAC
Genere: Narrativa

PAROLE CHIAVE:
Gabbiano, Livingston, jonathan libro, Bach Richard

MOTIVAZIONE ALL'ACQUISTO:
Indubbiamente è un libro che apre gli occhi a tutti gli adolescenti vittime di un mondo ormai troppo uniformato a canoni standard.

RECENSIONE:
Il gabbiano Jonathan Livingston non è un gabbiano come tutti gli altri. E’ un gabbiano che scopre la bellezza di librarsi nel cielo, che cerca la perfezione nel volo perché crede che il volo stesso abbia una sua insita bellezza. Non vuole più seguire la massa, rifiuta la vita dello stormo, non vuole volare solo alla ricerca di cibo, ma aspira ad un ideale diverso, ad un ideale di libertà, di spazi e cieli azzurri, di calore e luce, di soffio di vento e mare spumeggiante. Dal racconto emerge il desiderio di lottare e di distinguersi, di ottenere quello in cui crede anche a costo di non essere compreso dalla propria famiglia e dai propri simili, di essere etichettato come scomodo e ribelle. Atteggiamenti che potrebbero essere quelli di un uomo anticonformista, un uomo che cerca di raggiungere i propri traguardi, la propria forma di successo anche quando non rappresenta quanto la società si attende da lui. Diventa così il simbolo di chi ha il coraggio di seguire la propria legge interiore e non si lascia influenzare dai pregiudizi degli altri. E’ una metafora che riflette la condizione umana troppo spesso costretta in schemi e ruoli ingessati che non lascia spazio alla fantasia, alle aspirazioni e ai sogni.

Leggetelo...

Miglio Francesco

Jacopo Ascione ha detto...

meglio tardi che mai...


Titolo: Il Fasciocomunista. Vita scriteriata di Accio Benassi
Autore: Antonio Pennacchi
Editore: Mondadori
Collana: Piccola Biblioteca Oscar
Anno: 2007 (Prima Edizione 2003)
Pagine: 390
Formato: 12,7 X 18,0
Legatura: Brossura con alette
Prezzo: 9,00 €
ISBN-10: 8804565993
ISBN-13: 9788804565994
Classificazione: Narrativa Italiana
Parole Chiave: fasciocomunista accio benassi latina roma milano bari fratello figlio unico anni sessanta seminario fascismo msi movimento studentesco

“Il Fasciocomunista”, dal quale è stato tratto il film “Mio Fratello E’ Figlio Unico” di Daniele Luchetti (2006), è un romanzo con una forte connotazione autobiografica. Ambientato negli anni ’60, narra dell’adolescenza di Accio Benassi, un giovane di Latina che, all’inizio del romanzo, decide di abbandonare il seminario per andare alla scoperta del mondo “reale”.
Accio proviene da una famiglia numerosa, ha diversi fratelli e sorelle che gli sono sistematicamente preferiti e lui si ritrova ad essere la pecora nera della famiglia senza un motivo reale. Frequenta l’istituto geometra con scarsi risultati e si arrangia con lavori estivi. Ma il suo impegno preferisce dedicarlo alla militanza politica. Si iscrive al MSI e diviene coordinatore della sezione giovanile di Latina. Inizia a frequentare gli ambienti fascisti romani e viene più volte coinvolto in scontri armati.
La sua ‘escalation’ viene interrotta però dall’espulsione dal MSI a causa di una manifestazione antiamericana. Anche per mezzo dei suoi fratelli, Accio inizia così ad avvicinarsi alle idee comuniste e al movimento studentesco. Frattanto perde il lavoro che aveva nel frattempo trovato in uno studio e si trasferisce a Bari prodigandosi nella diffusione delle idee rivoluzionarie.
Nel corso dei mesi, Accio era anche stato molte volte a Milano, a causa di Francesca, una ragazza conosciuta durante un’estate e della quale si era innamorato; i suoi spostamenti avvenivano sempre in autostop.
E’ proprio a Milano che suo fratello Manrico, divenuto uno dei capi della sinistra più eversiva, viene ucciso dalla polizia in uno scontro a fuoco. Dopo questo avvenimento, Accio finirà per tornare a studiare in seminario, che abbandonerà per adempiere al servizio militare e, quindi, in sostanza, tornare ad una vita “regolare”.

Questo libro può essere considerato come un romanzo di formazione piuttosto particolare.
Accio è un personaggio ingenuo, istintivo, a volte un po’ sbrigativo, ma comunque genuino e mai banale. E’ un ragazzo che si lascia coinvolgere dalle cose, che ha bisogno di ideali in cui credere e a cui dedicare i propri sforzi. Proprio questo però, finisce per ritrovarsi costantemente deluso. Già nella parentesi iniziale al seminario, capiamo che Accio è un massimalista, un estremista di natura, che non conosce mezze misure: uno che prega Dio affinché converta “Krusciov e tutti i comunisti”.
Per quanto trattato male dalla sua famiglia, soprattutto la madre che è sempre pronta ad addossargli le colpe di qualsiasi cosa, non riesce ad abbandonarla: un suo tentativo di fuggire di casa si risolverà alla fine col ritorno spontaneo. Ciononostante, Accio è un ragazzo intraprendente e coraggioso, e a suo modo sensibile. Si muove attraverso tutto l’Agro Pontino facendo l’autostop e, come già detto, si reca più volte a Milano con lo stesso metodo, per vedere Francesca anche solo per poche ore.
Se c’è da fare a botte non si tira indietro, anzi, negli assalti fascisti è in prima linea. Accio è fatto più per l’azione che per la riflessione.
Il suo impegno però, è destinato a non essere mai ricompensato. Si prodiga per la causa dell’MSI e dei suoi capi, ma alla fine si ritrova solamente ad essere usato: lui auspica il ritorno del fascismo, i politici di spicco dell’MSI sono interessati solamente alle poltrone. Allo stesso modo, una volta passato tra le fila dei maoisti, invoca la rivoluzione ed è pronto a combattere per essa; ma i “piani alti” del movimento preferiscono temporeggiare.
Come la politica, così anche la sua vita sentimentale: innamorato di Francesca, è disposto ad attraversare ripetutamente l’Italia pur di vederla, ma alla fine lei gli volta le spalle.
Alla fine, al ragazzo non resterà altro da fare che adattarsi: disilluso, molla tutto e “rientra nei ranghi”. E’ per questo che trovo la vicenda un po’ verghiana, nonostante alla fine della storia Accio ne venga fuori sicuramente cresciuto.
Basilare il tema del viaggio. Accio si sposta in lungo e in largo e alla fine della vicenda si ritrova al punto di partenza: ma ciò che è importante è quello che ha incrociato nel corso del suo “viaggio”. L’esempio migliore di ciò è forse l’incontro con Johan, una giovane turista inglese in vacanza, che è uno dei pochi personaggi a comportarsi in maniera veramente sincera con Accio e con la quale il ragazzo vive un amore breve ma intenso.
Lampante, infine, la critica alle ideologie e ad una certa politica.
Il linguaggio utilizzato è volutamente popolare e spesso colorito.

In definitiva, è un libro che consiglio. Innanzitutto, perché racconta una bella storia e lo fa con una grossa dose di ironia. E poi perché, in un’epoca come la nostra, non può che far bene un tuffo negli anni ’60-’70, quando ancora c’era qualcosa in cui credere, giusto o sbagliato che fosse.

Antolini Fabiana ha detto...

Ratatouille é un film realizzato dalla Pixar (2007), un altro capolavoro di grafica tridimensionale ed effetti realistici. Chi è appassionato non può certo non vederlo. Sebbene sia un film adatto forse ai più giovani, come tutti i film della Disney realizzati da Pixar, è piacevole e divertente da seguire e... sperate che nelle vicinanze ci sia un buon ristorante!
Michael Giacchino ha curato le particolari colonne sonore del film, donando un gusto un po' francese e un po' movimentato.

Ratatouille OST - Michael Giacchino

Track Listing:

1. Le Festin
2. Welcome To Gusteau's
3. 'This Is Me.'
4. Granny Get Your Gun
5. 100 Rat Dash
6. Wall Rat
7. Cast Of Cooks
8. A Real Gourmet Kitchen
9. Souped Up
10. Is It Soup Yet?
11. A New Deal
12. Remy Drives a Linguini
13. Colette Shows Him Le Ropes
14. Special Order
15. Kiss & Vinegar
16. Losing Control
17. Heist To See You
18. The Paper Chase
19. Remy's Revenge
20. Abandoning Ship
21. Dinner Rush
22. Anyone Can Cook
23. End Creditouilles
24. Ratatouille Main Theme

Qualità/Bitrate: MP3 / VBR kbps / 44.1 Khz / Joint Stereo
Tempo totale: 62 min 25 sec
Dimensione: 81.7 mb

Classificazioni

Prezzo: circa 9 euro
Artista: Michael Giacchino e Camille (per "Le Festin")
Genere: Colonne sonore
Data di uscita: 01/10/2007
Casa discografica: EMI Catalogue
Numero dischi: 1

Parole chiave

film rat animation trailer cartoon restaurant ratatouille jan pinkava brad bird remy pixar studio

Recensione

Remy è un topo parigino che sogna di diventare un grande Chef. L'occasione si presenta quando si ritrova casualmente nel ristorante di Gausteau, uno Chef di cui ha sempre ammirato il motto "chiunque può cucinare". Grazie all'aiuto di uno sguattero, Linguini, i due cercheranno di realizzare insieme i loro sogni.

Paese: USA
Anno: 2007
Durata: 117'
Colore: colore
Audio: sonoro
Genere: animazione, commedia
Regia: Brad Bird, Jan Pinkava
Soggetto: Jan Pinkava, Jim Capobianco, Brad Bird, Emily Cook e Kathy Greenberg
Sceneggiatura: Brad Bird
Produttore: Brad Lewis
Casa di produzione: Walt Disney Pictures,Pixar Animation Studios
Distribuzione (Italia): Buena Vista Distribution
Art director: Harley Jessup
Animatori: Pixar Animation Studios

Luca Romani ha detto...

Io sono leggenda
Richard Matheson

Descrizione:

Robert Neville tornando a casa dopo una giornata di duro lavoro. Cucina, pulisce, ascolta un disco, si siede in poltrona e legge un libro. Eppure la sua non è una vita normale. Sopratutto dopo il tramonto. Perchè Robert Neville è l'ultimo uomo rimasto sulla terra. L'ultimo uomo in un mondo popolato da vampiri.
In questo mondo Neville, con la sua unicità, si è già trasformato in leggenda.

Indice:
capitolo 1 11
capitolo 2 23
capitolo 3 31
capitolo 4 39
capitolo 5 47
capitolo 6 57
capitolo 7 69
capitolo 8 75
capitolo 9 81
capitolo 10 87
capitolo 11 92
capitolo 12 97
capitolo 13 109
capitolo 14 124
capitolo 15 132
capitolo 16 150
capitolo 17 165
capitolo 18 173
capitolo 19 182
capitolo 20 196
capitolo 21 205
postfazione 210

Parole chiave:
vampiri, ultimo uomo, robert neville, leggenda, virus

Classificazioni:
Prezzo 13,00
Titolo originale: I am Legend
Autore: Richard Matheson
Editore: Fanucci editore
Pubblicazione: 10/2007
Numero di pagine: 211
Lingua: italiano
Genere: romanzo

Motivazione dell'acquisto:
Rileggere un classico dopo aver visto la trasposizione cinematografica

Recensione

Cosa faresti se tu fossi l’ultimo uomo sulla terra? Come ti comporteresti, come sopravvivresti?
E’ la domanda che si è posta lo scrittore Richard_Matheson nel suo celebre romanzo “I'am Legend/Io sono Leggenda”, raccontando le cronache di Robert Neville: l’unico essere umano rimasto vivo in una città ormai in rovina, con l’intera umanità semi-distrutta da un virus batteriologico, mentre i superstiti hanno subito mutazioni genetiche diventando creature vampiresche e notturne. Trasformata la sua casa in una roccaforte, il protagonista combatte una guerra solitaria di sopravvivenza, asserragliato durante la notte dai vampiri, ma cacciatore durante il giorno fino a diventare una leggenda agli occhi di quello che resta dell’umanità.
Matheson, grandissimo ed ancora poco conosciuto autore di fantascienza, che con “Io Sono Leggenda” ha scritto uno dei romanzi più moderni ed affascinanti sul tema dei vampiri affrontandolo con un approccio scientifico, asciugandolo da qualsiasi riferimento sovrannaturale e calando il racconto in uno scenario crepuscolare ed apocalittico. Autore e libro visionario.

BoB ha detto...

'Un amore dell'altro mondo' di Tommaso Pincio.

Un personaggio indimenticabile. Una straziante storia d'amore.
La "traccia fantasma" di Kurt Cobain e di una intera generazione.

INDICE:

1. When I was an alien

2. I'm so tired I can't sleep

3. I got so high

4. Get away, way from your home

5. All the pretty songs

6. I'm afraid of a ghost

7. A Denial

PAROLE CHIAVE

Nirvana, Kutr Cobain, rock, droga, anni 80/90, sonno, eroina, generazione x, morte.

DETTAGLI LIBRO:

Titolo: Un amore dell'altro mondo
Autore: Tommaso Pincio
Editore: Einaudi (collana Einaudi. Stile libero)
Genere: romanzo
Data di pubblicazione: Marzo 2002
Dettegli: p. 302
Dimensioni: 19.5 cm x 12 cm x 1.5 cm
Prezzo: € 8.50
ISBN: 88-06-16216-0

MOTIVAZIONE D'ACQUISTO:

Un libro adatto a chiunque sia appassionato dei Nirvana della
storia di Kurt Cobain e più in generale di musica rock.

RECENSIONE:

Un romanzo musicale che tratta le vicende di Homer Alienson, l'amico immaginario
del leader dei Nirvana, Kurt Cobain, in un viaggio nell'America di fine millennio
contraddistinta dal rock, dalla droga e dall'aids, mentre in tv scorrono le immagini
di Twin Peaks e della Guerra del Golfo.
Personalmente essendo un grande ammiratore dei Nirvana questo romanzo mi ha
affascinato molto, l'autore usa una prosa scorrevole che permette di entrare bene
nella psicologia del personaggio principale (Homer) e di percepirne le emozioni
riuscendo e rendere il lettore partecipe di quello che accade ee di quello che pensa.

Roberto Bianchini

Anonimo ha detto...

Marco Rossetti

Michael Jackson
Thriller

Come ben tutti sanno Thriller è l'album più venduto al mondo, con ben 30.000.000 di copie detiene questo record dal 1982.

TRACK LIST

1) Wanna Be Startin'Something' (6.02)
2) Baby Be Mine (4.20)

3) The irle Is Mine (3.42)

4) Thriller (5.57)

6) Billie Jean (4.57)

7) Human Nature (4.05)

8) P.Y.T.(Pretty Young Thing)
(3.58)
9) The Lady In My ife (4.57)

CLASSIFICAZIONE

Prezzo: 12,99 €
Categoria: Rock, Pop, R&B, Soul
Etichetta: Epic
Anno: 1982
Durata: 42 minuti

PAROLA CHIAVA

Michael Jackson, Thriller, Top 100, Beat It.

RECENSIONE

Michael Jackson aveva già inciso un disco importante per la sua cariera da solista, producendo Off the Wall.
Questo però non poteva lontanamente preparare il pubblico al terremoto che scatenò l'album Thriller. L'album aveva tutti i possibili assi nella manica per sfondare: rock,soul,pop, la voce inconfondibile di Michael Jackson e un fior fiore di collaboratori.
Il primo singolo, The Girle of Mine, raggiunse le prime dieci posizioni della classifica sia in Inghilterra sia oltreocenano, ma furono i video abiziosi di Billie Jean e Beat It che costiturirono le fondamenta del successo.
Jackson fu il primo artista di colore a legare le sue fortune a quelle di MTV che a sua volta grazie all'artista allargo il pubblico del canale.
Sette delle nove canzoni dell'album entrarono nella Top 10 americana(cifra mai raggiunda prima).
Infine si può dire che il successo Thriller, e l'importanza dei video musicali, ridefinirono per sempre tutti i parametri, fino ad allora tradizionali, del mondo della musica.


Marco Rossetti 693003

Anonimo ha detto...

Led Zeppelin - Led Zeppelin I

DESCRIZIONE:
Il primo album dei Led Zeppelin segnò una svolta nella musica della fine degli anni Sessanta, introducendo le basi per quello che in seguito verrà chiamato "Hard Rock" assieme a poche altre pietre miliari del tempo.

TRACK LIST:
1) Good Times Bad Times
2) Babe I'm Gonna Leave You
3) You Shook Me
4) Dazed and Confused
5) Your Time Is Gonna Come
6) Black Mountain Side
7) Communication Breakdown
8) I Can't Quit You Baby
9) How Many More Times

PAROLE CHIAVE:
Rock 'n Roll - Hard Blues - Hard Rock - Rivoluzione musicale - Riarrangiamento

CLASSIFICAZIONE:
Artista : Led Zeppelin
Tipo album : Studio
Pubblicazione : 12 gennaio 1969
Durata : 44:46
Dischi : 1
Tracce : 9
Genere : Hard rock, blues rock, folk rock
Etichetta : Atlantic Records
Produttore : Jimmy Page
Registrazione : ottobre 1968, Olympic Studios di Londra

MOTIVAZIONI:
Passione per il genere e consiglio paterno :)

RECENSIONE:
E' impossibile analizzando un disco (ed un gruppo) del genere tralasciare che l'evoluzione del rock in questi ultimi quarant'anni, sia per l'impatto sulla musica del tempo che per l'influenza che ha avuto su tutte le generazioni successive, derivi da dischi come questo, capaci appunto di essere attuali, moderni e piacevoli, quattro decenni dopo la pubblicazione.
E' forse difficile immaginare quanto fosse sentita questa rivoluzione, ma credo che si avvicini in potenza, a quella culturale del 1968 se non altro per essere stata la colonna sonora di quella ma anche per aver rispecchiato l'innovazione e la trasgressione di barriere allora pensate insuperabili.

Già dalla prima traccia (Good Times Bad Times) si capisce di essere passati "aldilà" dei confini, di essere in un altro mondo inesplorato e capace di nascondere vette sempre più alte, il pathos evocato da alcuni momenti (Babe I'm Gonna Leave You, Your Time Is Gonna Come, Black Mountain Side) e la potenza di altri (Dazed and Confused, Communication Breakdown, How Many More Times) fanno di quest'album la sintesi perfetta di come il rock spazi nei gusti e nei confini di tante realtà.

Stigliani Alessandro